Come creare il tuo home office

I consigli per progettare un ufficio casalingo in maniera facile e produttiva

Rispetto ad altri paesi europei, in Italia, la percentuale di lavoratori che utilizza lo smart working (in modo fisso o saltuario) è inferiore. Alla maggior parte dei dipendenti, oggi costretti a casa dal Corona Virus, può essere capitato di lavorare da casa per qualche ora e in maniera occasionale.

In questi giorni, si discute molto, sul fatto che questo smart working d’emergenza, possa portare le aziende ad integrare in maniera costate questo metodo anche in seguito.

Se anche tu ti trovi a dover affrontare, per la prima volta il lavoro da casa, potresti incontrare alcune difficoltà. Infatti non è sempre facile rimanere produttivi .

Un fattore importante è l’organizzazione del tuo home office

Ecco alcuni consigli per creare un area lavorativa nella propria abitazione.

Come si crea uno spazio che garantisca un’atmosfera produttiva?

Innanzitutto considera l’impostazione della tua casa e quanto tempo passerai qui, al lavoro.

La prima cosa a cui pensare è dove dovrebbe trovarsi l’area lavorativa. Per scegliere prendi in considerazione il tuo tipo di occupazione e i bisogni delle persone con cui vivi.
Se lavori sempre da casa e hai bisogno di tranquillità e privacy potresti considerare di convertire una stanza, un garage o un soppalco. Se non hai molto spazio, o il tuo lavoro da casa è solo temporaneo, sistema l’ufficio in una delle stanze meno frequentate quotidianamente. Per esempio in un angolo della camera da letto.

Di che cosa hai bisogno nel tuo Home office?

On line o nei negozi di arredo troviamo molte proposte per l’ufficio da casa molto belle e funzionali. Ma queste soluzioni possono davvero rispondere alle esigenze della tua tipologia di lavoro?

Come prima cosa, rispondi a questa serie di domande. Ti aiuteranno a stabilire ciò di cui necessita il tuo ufficio.

  • Di quanto spazio hai bisogno sulla scrivania?
  • Hai bisogno di spazio di archiviazione?
  • Ti servono una stampante o altre apparecchiature?
  • Quanto è importante essere isolato dal rumore e dai disturbi all’interno della casa?
  • Quanto tempo trascorri al telefono?
  • Sei disordinato e il tuo disordine deve essere lasciato intatto da altre persone nella casa?
  • Hai bisogno di accedere spesso a materiali come documenti, libri o similari?

Alla fine di questo questionario dovresti già avere un’idea realistica di quello di cui hai bisogno per lavorare bene.

Progetta l’ufficio di casa pensando alle esigenze tecnologiche

Se la tua scrivania si trova al centro della stanza, devi pianificare il modo più sicuro per far passare i cavi.

Tieni conto di tutte le apparecchiature che utilizzano un’ alimentazione elettrica: illuminazione, computer, stampante, TV, sistema musicale e caricatori.

Puoi posizionare un alimentatore sotto alla scrivania. O ottimizzare le soluzioni utilizzando, per esempio, una lampada da tavolo che consente anche la ricarica wireless.

Scegli la scrivania

La scelta della scrivania dipende in gran parte dallo spazio che hai a disposizione. Deve essere abbastanza grande da contenere un computer portatile o un fisso, offrendo allo stesso tempo spazio per prendere appunti o per leggere da un manuale.

Una scrivania ad angolo ti permetterà di dividere la stazione di lavoro in due: un lato per il computer, l’altro per i documenti.

La sedia da ufficio

La scelta della seduta è fondamentale se trascorrerai molte ore del giorno seduto. E’ importante che sia comoda e con un buon rapporto ergonomico.

Non devi per forza scegliere una tipica seduta da ufficio se non si adatta all’arredo della tua casa. In commercio esistono molte sedute “ibride” , progettate ergonomicamente.

Elimina il disordine con uno spazio di archiviazione

Il disordine può influire molto sulla concentrazione mentre si lavora, per questo assicurarti che lo spazio sia il più ordinato possibile, con tutti i documenti importanti facilmente accessibili.

Scegli lo spazio di archiviazione per l’home office, come scaffalature e accessori di archiviazione che sia funzionale ed elegante. Se ogni cosa ha un suo posto assegnato ti sentirai incoraggiato a mantenere tutto in ordine.

Tieni traccia dei tuoi obbiettivi

Rimani focalizzato! Una bacheca può essere un ottimo modo per visualizzare i tuoi obiettivi e risultati, oltre a tenere traccia delle scadenze e delle liste di cose da fare.

L’illuminazione giusta

L’illuminazione può influire sul tuo umore e, di conseguenza, sulla produttività.

Quando pianifichi il tuo ufficio casalingo, ricorda di consentire l’accesso della luce naturale nella stanza. Se possibile posiziona la scrivania vicino alla finestra per beneficiare di quanta più luce del giorno possibile. Se lavori con computer o altri schermi, assicurati di tenere conto degli angoli di luce naturale durante il giorno per evitare l’abbagliamento.

Una lampada da scrivania per ufficio con illuminazione intelligente è un must. Se lo spazio è poco puoi ricorrere ad una lampada a sospensione per fare luce senza ingombro.

Non lasciare che uno spazio scomodo ti scoraggi

Se hai poco spazio da dedicare ad una postazione fissa, la soluzione potrebbe essere quella di utilizzare in modo creativo un piccolo spazio esistente. Corridoi e ingressi, spesso considerati inutilizzabili, possono effettivamente diventare un luogo perfetto per creare un ufficio domestico.

Un sottoscala, un corridoio o anche il soggiorno, potrebbero adattarsi perfettamente alle tue esigenze utilizzando arredi che possano accordarsi in maniera armonica con il resto della stanza.

Photo credits:
01. Photo by Norbert Levajsics on Unsplash
02. Cult Design Moda Velvet Upholstered Armchair from  Cult Furniture
03. Illuminazione da ufficio Linea Light
04. Bespoke understair study by Neville Johnson

Fonte articolo: realhomes.com