“Made in” verso l’obbligatorietà: vota il Parlamento Europeo

Il Parlamento Europeo vota all’unanimità la Risoluzione riguardante l’obbligatorietà del “Made in”.
La delibera riguarda le esportazioni di lampade, tessili, impianti di illuminazione, articoli in vetro e molti altri prodotti ancora.

L’ indicazione del Paese d’origine, sostengono gli europarlamentari, sarà un indubbio strumento di trasparenza verso i consumatori nonchè un elemento di valorizzazione e di attrattiva dei prodotti europei.
Con l’esplicitazione del Paese di provenienza, infatti, il consumatore potrà facilmente identificare il prodotto acquistato con le norme sociali, ambientali e di sicurezza associate al Paese stesso.

Inoltre, il marchio garantirà una reale certificazione di non contraffazione, quindi sarà uno strumento utile anche a difesa delle falsificazioni merceologiche, a tutto vantaggio delle PMI e dei settori esposti alla concorrenza globale.
 

Potrebbe interessarti:

    None Found

Questo articolo è stato pubblicato in News, NULL. Aggiungi il permalink ai preferiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>