La scelta del prodotto da esporre a The Office Exhibition 2010: la voce delle aziende espositrici italiane

Di solito alle fiere le aziende produttrici espongono le novità di prodotto. Alla fiera The Office Exhibition di Dubai invece i prodotti esposti sono nella maggior parte dei casi già esistenti a catalogo.
Con quale logica vengono scelti e quali sono i principali vantaggi della partecipazione a questa fiera?

Ares Line – Diso Usberti, Export Manager

La strategia della scelta dei prodotti è, come in tutte le manifestazioni, legata agli obiettivi che si vogliono perseguire; in questo caso i nostri obiettivi erano:
– dare visibilità al nostro distributore locale quale specialista nei settori conference ed educational;
– identificare il brand dell’azienda con la nostra capacità di operare a 360° su tutti i settori del seating con prodotti estremamente innovativi, di qualità ed eccellente design;
– evidenziare il valore aggiunto di un prodotto made in Italy rispetto ad un analogo prodotto fatto in estremo oriente.

Arper – Daniel Gava, Export Manager

In occasione di The Office Exhibition abbiamo presentato una sintesi tra le ultime novità prodotto e le precedenti collezioni, coerenti con lo stile e le tendenze del mercato medio orientale.
Abbiamo riscontrato un grande interesse per le nostre sedute direzionali come la Aston (design Jean-Marie Massaud). Aston dispone di un meccanismo di regolazione seduta/schienale sincro: un accorgimento tecnico per un pubblico ancora più esigente in fatto di comodità e performance, che però non rinuncia a stile e design.
Grande successo per Catifa 46 (design by Lievore Altherr Molina), vincitrice della prima edizione di “The Office Award” frutto del giusto equilibrio tra design, tecnologia ed eleganza.
Per Arper è fondamentale partecipare a The Office Exhibition in quanto dà la possibilità di costruire un rapporto con le filiali di studi di architettura di fama internazionale situate nel Middle East.

Camillo Sirianni – Francesco Sirianni, responsabile commerciale

La presentazione di nuovi prodotti è una delle ragioni che spinge un’ azienda a partecipare ad una fiera, ma non è certamente l’unica: è necessario valutare le opportunità commerciali che ne derivano. Di conseguenza, la pura e semplice partecipazione diviene momento di incontro e d’interscambio con i dealers già clienti o, per i brand meno conosciuti, opportunità per aumentare la propria visibilità in un’area di mercato.
E’ opportuno inoltre sottolineare che in alcuni momenti storici il mercato non è in grado di recepire novità ed innovazioni di prodotto: questo non significa che si devono rallentare le iniziative, volte anche a salvaguardare fette di mercato già acquisite.

Della Valentina Office – Marco Tenani, Export Executive
La nostra azienda sta vivendo una fase evolutiva ed abbiamo esposto i prodotti che attualmente stanno catalizzando l’attenzione della maggior parte degli interior designers.
La scelta dei colori e delle composizioni, inoltre, viene fatta insieme ai nostri clienti locali, per centrare il gusto locale.

Dieffebi – Michael Burford, responsabile vendite estero

Abbiamo presentato prodotti già presenti a catalogo, perché le novità le riserviamo per l’Orgatec che è la fiera più importante a livello mondiale del settore ufficio.
Nella scelta del prodotto abbiamo tenuto presente che i mercati dell’arredo ufficio della zona medio orientale sono molto conservatori, non si fanno facilmente attrarre dalle novità, richiedono soprattutto arredi tradizionali con concetti di layout simili a quelli del mercato americano più che a quello europeo. Nel settore dell’archiviazione ad esempio si richiede un tipo di prodotto senza orpelli a livello tecnico o di design, quindi contenitori di archiviazione che riprendono il concetto del “lateral file” e armadi tradizionali scorrevoli o con porta battente. In termini di colore è privilegiato il bianco e il grigio chiaro e alluminio.

Frezza – Sergio Lion, amministratore delegato

Questa fiera non è mirata tanto all’esposizione del prodotto ma più che altro serve per rafforzare le proprie relazioni commerciali. La nostra azienda ha esposto un sistema d’arredo operativo con l’obiettivo di introdurre nel mercato medio orientale i concept dei sistemi d’arredo operativi europei (tavoli bench, sistemi condivisi per open space ecc), in alternativa a quelli americani ( sistemi d’arredo chiusi da paretine basse) che in questa zona vanno ancora per la maggiore.
Al di là del prodotto esposto, i principali ritorni di questa fiera per la nostra azienda sono riferiti prevalentemente al consolidamento delle relazioni con la nostra rete distributiva locale; inoltre la fiera di Dubai è per noi interessante per la ricerca di nuovi studi di architettura.

Meco – Eugenio Russo, export manager

I prodotti Meco sono scelti sulla base della nostra conoscenza delle tendenze dei mercati di riferimento, medio orientali per la fattispecie.
Il principale vantaggio che otteniamo dalla partecipazione alle fiere è la visibilità. Per un marchio come il nostro, in fase di crescita e alla ricerca di affermazione, è indispensabile essere presenti.

Moving – Pietro Lovato, amministratore delegato

I prodotti presentati sono stati selezionati tra quelli di fascia alta principalmente per evitare la concorrenza cinese. Credo inoltre che le aziende italiane debbano proporre soluzioni sempre più ricche di contenuto tecnico e di design, altrimenti è sempre più difficile presidiare i mercati.
La nostra azienda è sempre stata presente alla manifestazione di Dubai però abbiamo sempre avuto stand di dimensioni contenute in modo da poter riservare i migliori investimenti in altre iniziative per i clienti presso la nostra sede che ci garantiscono alta visibilità. 

Office&Co – Diego Della Valentina, titolare

La nostra azienda ha ritenuto opportuno partecipare alla fiera di Dubai presentando sia prodotti a catalogo sia prodotti “test”che anticipano le nuove collezioni 2010.
La scelta di esporre soluzioni non ancora in produzione serve soprattutto ad individuare le necessità della clientela ed offrire risposte adeguate.

Unifor – Tommaso Gnoni  – export  area manager

Di solito alle fiere si espongono le novità, invece a The Office Exhibition di Dubai si scelgono delle varianti di prodotto cercando di andare incontro al gusto locale. Nell’ambito delle finiture legno ad esempio alcune tinte chiare come il pero e il sicomoro utilizzate per il mercato americano ed europeo non sono  molto apprezzate, il mercato locale predilige le tinte più scure e pregiate.
Unifor comunque alla Fiera di Dubai  ha arricchito il programma di arredi direzionali Naòs con una nuova libreria modulare con struttura a parete. La nuova libreria è interamente rifinita con una ricercata laccatura di colore bianco e attrezzata con piano di lavoro nello stesso colore, mensole ed elementi divisori portalibro in alluminio anodizzato lucido e vetrine pensili in alluminio e cristallo.

 

Potrebbe interessarti:

    None Found

Questo articolo è stato pubblicato in News, NULL. Aggiungi il permalink ai preferiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>