Il mercato del mobile per ufficio negli Stati Uniti (seconda parte)

La presenza delle aziende europee

Nel mercato Usa le importazioni di mobili per ufficio provenienti dall’Europa continuano a essere fortemente penalizzate dal rafforzamento dell’euro sul dollaro e nell’ultimo anno costituiscono circa il 5% del valore complessivo: l’Italia rappresenta il quinto Paese fornitore. Fra i principali produttori europei presenti sul mercato americano si segnalano le elvetiche Lista e Vitra, le danesi Tvilum-Scanbirk e Jesper Office, le italiane Unifor, Methis, Cmc, Lamm e Tecno.

Lista è presente sul mercato americano dal 1968 quando fu fondata Lista International Corp. Tutti i prodotti venduti negli Usa sono realizzati nello stabilimento di Holliston (MA) che copre un’area di 225.000 piedi quadrati e impiega oltre 250 addetti.

Vitra è ampiamente presente sul mercato statunitense dove opera con un proprio impianto produttivo ad Allentown (PA) e 4 showroom (Chicago, San Francisco, Los Angeles e New York). Da circa 50 anni l’azienda realizza i prodotti disegnati dai famosi architetti americani Charles e Ray Eames. Fra le principali realizzazioni dell’azienda in questo ambito si annoverano quelle per conto di Accenture, Apple Computers e Coca-Cola.

Tvilum-Scanbirk è parte dell’americana Masco Corporation e realizza negli Usa oltre il 10% del proprio volume d’affari, grazie anche agli ingenti investimenti in automazione produttiva ed alla conseguente capacità di realizzare mobili flat-pack a prezzi decisamente contenuti.

L’azienda danese Jesper Office, che ha impianti produttivi in Danimarca, Ucraina e Cina, conta su un centro logistico e un ufficio vendite a Branchburg nel New Jersey. L’azienda specializzata nel segmento SoHo (small office home office) è presente negli Stati Uniti con una rete capillare di distributori e con una divisione contract.

Fra le aziende italiane maggiormente legate a questo mercato vi è Unifor che sviluppa una quota significativa delle proprie vendite negli Stati Uniti. Nel 2005 Unifor ha realizzato un’importante commessa contract per la sede di Bloomberg a New York. Interessanti forniture anche per Methis, Cmc, Lamm e Tecno.
(a cura di Mauro Spinelli, Csil, settembre 2007)


Stati Uniti. Mobili per ufficio. Destinazione dell’export e provenienza dell’import, 2005-2006
Milioni di US$ e variazioni percentuali

(Fonte: elaborazioni Csil su dati US Census Bureau, settembre 2007)


Il mercato del mobile per ufficio negli Stati Uniti (prima parte)


Potrebbe interessarti:

    None Found

Questo articolo è stato pubblicato in News, NULL. Aggiungi il permalink ai preferiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>