Viabizzuno a Mosca

Esordio sul mercato russo per l’azienda di illuminazione Viabizzuno, per la prima volta a Interlight 2005 (Mosca, 30 novembre – 3 dicembre).

Numerosi i visitatori, incuriositi ed attratti da uno stand unico nel suo genere. All’interno di un’area di 42 mq, dialogavano pareti bianche, con finestre di luce, e strutture modulari, realizzate con i ‘riposalibri’ Viabizzuno, innovative soluzioni di arredo e da costruzione. Si tratta di cubi di legno, utilizzabili come mattoni di pareti e divisori da combinare a piacimento, secondo il proprio gusto, per inventare architetture e volumi sempre nuovi.

L’atmosfera era quella di un ambiente in movimento, dove tutto può cambiare, i corpi illuminanti e le soluzioni illuminotecniche si possono adattare ai più svariati contesti. È questa l’espressione di un approccio unico: la luce è materia in movimento, ed è parte integrante delle architetture; di qui una serie di articolati piani in cartongesso animati da fonti illuminanti nascoste. Questo ambiente, così fuori dal comune senso espositivo, ha incontrato a Interlight la duplice approvazione del pubblico e della stessa manifestazione fieristica che lo ha premiato per il miglior design.

Potrebbe interessarti:

    None Found

Questo articolo è stato pubblicato in News, NULL. Aggiungi il permalink ai preferiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>