Tutela d’autore per le opere di design

Il Tribunale di Milano ha riconosciuto la piena tutela d’autore al mobile di design con un provvedimento che segna un punto di riferimento per la protezione del Made in Italy nel campo dell’arredamento. Ha infatti disposto il sequestro di oltre un centinaio di sedute Panton Chair, prodotte in Cina e vendute da uno showroom milanese che aveva aggirato i diritti di Vitra, azienda svizzera che può vantare a pieno titolo i diritti per l’utilizzazione economica della sedia.

Nella disposizione del Tribunale di Milano si legge che: “La circostanza che molti importanti Musei di Arte Contemporanea comprendano tale opera nelle loro collezioni costituisce elemento di conferma obiettiva dell’attribuzione all’opera del design in questione di un significato e di un valore che trascende la mera caratterizzazione di un modello di sedia”.

Ricordiamo anche che recentemente, La Cassazione con la sentenza n. 19512 della quinta sezione penale, aveva precisato che “La norma tutela il prodotto industriale solo e proprio in quanto coperto da titolo di proprietà (per esempio, un brevetto) relativo a progetto, struttura, componenti, assemblaggio, confezione o altro che, al di là del marchio, ne renda esclusiva la fabbricazione ed il commercio”.

Potrebbe interessarti:

    None Found

Questo articolo è stato pubblicato in News, NULL. Aggiungi il permalink ai preferiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>