SaloneUfficio Review 2008: padiglione 16 (prima parte)

SaloneUfficio Review 2008: padiglione 16 (prima parte)


Ares Line

Due le novità di Ares Line: Vogue, disegnato da Giacobone+Roj Progetto Cmr, programma di sedute multifunzione per la collettività destinato a sale meeting, di formazione e spazi polivalenti, che, grazie ad un design orientato alla purezza ed essenzialità risponde alle moderne esigenze di leggerezza ed impilabilità, e Zero7, disegnata da Giovanni Baccolini, programma di sedute operative dal design contemporaneo che coniuga l’esigenza di comfort ed ergonomia con un prezzo altamente competitivo.


Caimi

Quattro brevetti garantiscono il contenuto innovativo di Arianna, nuovo sistema modulare Caimi di complementi, colonnine, espositori e schermi, estremamente flessibile e versatile, che nasce e si sviluppa attorno allo studio del montante, colonna portante di tutto il progetto: un sistema che è completato da quattro basi decorative, in diverse varianti colore, a cui abbinare liberamente pannelli divisori e cordoni delimita-spazio. Ai totem polifunzionali possono essere liberamente applicati vari accessori quali espositori, porta depliant e piani inclinati, tutti realizzati in metacrilato trasparente che, grazie alla loro versatilità, permettono di risolvere svariate esigenze espositive o di comunicazione.


Dauphin

Presenze indipendenti e una chiara differenziazione dei mercati, questa la strategia di Dauphin: trasformarsi in una multinazionale che agisce a livello globale. Oggi Dauphin è una holding che conta 10 aziende diverse e con varie di queste si è presentata a Milano. Il marchio, sinonimo da sempre di ergonomia e dinamicità, propone Bionic, sedia girevole automatica, e Tengo, sedia polifunzionale di alta qualità disponibile in due versioni. La svizzera Zuco espone invece il programma di poltrone per conferenze Riola e la poltrona girevole Conte, mentre il marchio TrendOffice propone sedute comode ed informali, dal giovane ed ergonomicamente perfetto design.


Deko

Si dividevano la scena dello spazio espositivo di Deko la nuova collezione di poltrone direzionali Tua e le nuove Roota Plus. Le prime, caratterizzate dall’uso di materiali di alto pregio e finiture impeccabili per scrivanie e tavoli riunione, attribuiscono particolare rilievo all’aspetto ergonomico della seduta e brillano quindi per comodità e ricchezza di regolazioni; le seconde, innovazione dello storico pozzetto che ha segnato l’evoluzione delle poltrone multifunzione, sono riconoscibili per l’essenziale design che le rende elegantemente adatte a qualsiasi ambiente.


Estel Office

Il gruppo di Thiene ha portata al Salone un articolato parterre di nuove proposte divise tra i tre storici marchi Estel Office, Deko e Syn_Tech. Fedele testimone dei valori del gruppo, dove innovazione fa rima con comfort e tecnologia con relax, Estel propone alla platea milanese strutture ergonomiche e leggere, come Valencia, sistema di poltrone e divani i cui volumi importanti sembrano flottare sopra una leggera base di collegamento in metallo e dove l’alternarsi di vuoti e pieni crea un’equilibrata combinazione di solidità e leggerezza, o come il nuovo programma di pareti divisorie mobili monolastra a tutta altezza SlimBox: moduli vetrati di diversi spessori, sia temprati che stratificati, da utilizzare indifferentemente, a seconda delle proprie esigenze. Per un ufficio che rispecchi il proprio modo di vedere e di lavorare.


Fantoni

Fantoni si è presentata al Salone con Natural Office: l’interpretazione dello spazio di lavoro secondo il progetto di Marco Viola è un perfetto connubio tra acustica, comfort climatico e design. Come massima espressione progettuale dello spazio di lavoro, Natural Office supera il concetto tradizionale di spazio chiuso per diventare un luogo solare con luminose pareti vetrate che trasmettono armonia, climatizzazione, perfetta acustica e dove l’elemento naturale legno si intreccia con il verde dei piani in un giusto equilibrio tra tecnologia e tradizione per porre l’uomo al centro.


Herman Miller

“I mobili dovrebbero poter essere montati in modo intuitivo, senza utensili, senza istruzioni” afferma Daniel Korb riferendosi al concetto base della sua nuova ed interessante gamma di tavoli progettati per Herman Miller. Sense, un concetto radicalmente nuovo ed unico nel design di sistemi di mobili, frutto di oltre tre anni di collaborazione tra azienda e progettista. Sense è stato progettato per offrire una moderna soluzione alle esigenze degli ambienti di lavoro e degli uffici domestici grazie a design innovativo, eleganza unica ed ingegneria d’avanguardia. Combina semplicità e rapidità ed offre agli utenti sistemi modulari che possono essere configurati, ordinati ed installati con grande semplicità. Il concetto plug&play prevede che tutti i componenti vengano assemblati a scatto, senza necessità di utensili, creando una piattaforma totalmente flessibile che può essere montata, smontata e rimontata in modo semplice e rapido. Questo concetto di design permette a Sense non solo di completare gli ambienti di lavoro odierni, ma di soddisfare nuove esigenze di strutture e risorse.


Manerba

Manerba, nel cui imprinting industriale sono da sempre insite le qualità ed i plus oggi più richiesti quali consegna veloce, forniture su misura e supporto alla progettazione, mette a punto due nuovi prodotti 2008: l’executive collection Revo ed il sistema operativo K_Word, linea di arredo operativo studiato per consentire la massima personalizzazione della postazione di lavoro in funzione delle specifiche esigenze di ciascun utente senza privarsi di estetica e design. K_Word è composto da scrivanie, paretine divisorie free standing ed armadiature studiate per interagire tra loro al fine di creare ambienti di lavoro flessibili e riconfigurabili in relazione alle specifiche esigenze operative.


Martex

Novità 2008 per Martex sono la scultorea Ola, design Mario Mazzer, che meraviglia per la forza e l’imponenza della base a forma di conchiglia ed il confortevole sistema modulare di contenitori More, caratterizzato da una speciale guida che permette lo scorrimento delle ante e l’aggancio della scrivania e che risponde perfettamente alla logica ideativa dell’azienda: rendere il luogo di lavoro confortevole fino a conferire il massimo di benessere e positività all’operatore.

Potrebbe interessarti:

    None Found

Questo articolo è stato pubblicato in News, NULL. Aggiungi il permalink ai preferiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>