Real Estate: il mercato immobiliare russo

Trainato da un’economia robusta, il mercato immobiliare russo si sta sviluppando velocemente, migrando dai centri più importanti, come Mosca e San Pietroburgo, a quelli minori, le città conosciute come Millionniki, undici agglomerati urbani caratterizzati da una popolazione compresa tra 1 e 1,5 milioni di abitanti. Con ogni probabilità saranno questi i mercati a guidare la crescita degli investimenti immobiliari in Russia nei prossimi anni.

Il mercato degli uffici è ancora poco sviluppato al di fuori di Mosca e San Pietroburgo dove il settore risulta in forte espansione. Ad una domanda dinamica si affianca un’offerta in sviluppo che determina la crescita dei canoni di locazione e la flessione del tasso del vacancy rate. Le undici città Millionniki rappresentano, insieme, uno stock di 850 mila mq, appena il 15% del mercato moscovita. Tuttavia, si prevedono ampi margini di crescita nel complesso. Infatti, le aziende nazionali ed estere stanno investendo notevolmente nel settore. Oltre a Mosca e San Pietroburgo, sono Yekaterinburg, Novosibirsk, Samara e Rostov le aree che registreranno presumibilmente la maggiore crescita nel settore degli uffici nel corso dei prossimi anni.

Il mercato retail registra, nel complesso, un boom senza precedenti e risulta ancora lontano dalla saturazione. L’attenzione di retailer, sviluppatori ed investitori è attualmente rivolta principalmente a Mosca e San Pietroburgo, mentre i mercati minori iniziano a far registrare un forte aumento che probabilmente caratterizzerà il settore nei prossimi mesi. Il settore dei centri commerciali rappresenta il segmento più sviluppato per il retail in Russia il cui stock complessivo supera abbondantemente i 3 milioni di mq.

In un contesto di questo tipo, anche il mercato industriale nel complesso registra forti segnali di crescita. Tuttavia, esso è caratterizzato da una domanda in forte spinta espansionistica a cui corrisponde un’offerta in crescita, ma incapace di far fronte alle numerose richieste che vertono, per lo più, verso metrature di 1.000-3.000 mq e di ottima qualità.

Il settore alberghiero registra nel complesso una forte crescita dell’offerta a fronte della quale si ha un incremento dei prezzi medi per camera e una domanda in sviluppo per le categorie medio-basse mentre per gli hotel di lusso si avverte qualche criticità.
(Fonte: Agenzia del Demanio, settembre 2007)


Il mercato immobiliare e l’economia della Russia, a cura di Nomisma
[scarica il documento .pdf 571 KB]


Potrebbe interessarti:

    None Found

Questo articolo è stato pubblicato in News, NULL. Aggiungi il permalink ai preferiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>