Promosedia International Design Competition 2006: il vincitore

Si può esprimere ancora qualcosa di nuovo sulle sedie? È quanto tenta di scoprire il premio Promosedia International Design Competition che ogni anno, in occasione del Salone della Sedia a Udine, intende premiare le idee più giovani in tema di sedute.

Quest’anno il primo premio è stato attribuito alla sedia Stich, progettata dal designer svedese Sami Kallio, che attraverso l’adozione di moduli di forma triangolare giunge ad un’immagine fortemente innovativa. Elemento di connessione tra i componenti in legno è una corda colorata che, oltre ad essere fonte di notevole impatto espressivo, consente di abbattere lo schienale dando luogo ad una sorta di tavolino con tasca.

Il compito di dar seguito all’esplorazione di idee intrapresa da Promosedia spetta ora alle aziende. Perché se è vero che il concorso è nato per dare modo ai giovani di misurarsi con altri progettisti della propria generazione, l’altro importante obiettivo dell’iniziativa rimane creare un ponte tra le nuove leve e un mercato a cui sempre di più è richiesta attenzione e ricettività ai cambiamenti. L’abitare si lega all’evoluzione degli stili di vita e le nuove generazioni portano di per sé ad una modifica di stili e comportamenti. Diventa quindi importante saperli cogliere, anticipare i gusti, guardare alle esigenze del domani.

“Promosedia International Design Competition – affermano gli organizzatori – è un valido bacino di idee che possono essere trasformate in prodotto, come ha già dimostrato l’edizione 2005 del concorso da cui sono emersi due progetti ora entrati in produzione. L’augurio è che il momento di incontro tra imprese e giovani designer si rinnovi anche in occasione di questa nuova edizione”.

Potrebbe interessarti:

    None Found

Questo articolo è stato pubblicato in News, NULL. Aggiungi il permalink ai preferiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>