Premio di Architettura Città di Oderzo 2006

È a Bolzano la realizzazione che ha vinto la decima edizione del Premio di Architettura Città di Oderzo. Tra gli oltre 100 candidati in concorso, la Giuria ha selezionato 10 progetti tra i quali è stato scelto il vincitore assoluto.

Il primo classificato è “Casa Amonn e gioielleria Tomasi” dell’architetto Peter Plattner, premiato con la seguente motivazione: “L’eleganza della soluzione distributiva supporta un intervento di restauro che recupera anche l’unitarietà funzionale dell’insieme. Gli interventi attenti e misurati consentono efficacemente di salvaguardare l’impianto antico introducendo elementi linguistici contemporanei. La compiutezza dell’intervento trova una coerente soluzione anche nell’esercizio commerciale che completa con eleganza il programma funzionale del progetto”.

Il Premio di Architettura Città di Oderzo, con una rappresentazione dei progetti precedentemente premiati, espone attualmente alla Biennale di Architettura di Venezia e l’8 settembre, all’inaugurazione, è stato presentato al Padiglione Italia dal presidente della Regione Giancarlo Galan ad un pubblico di architetti, giornalisti e studiosi. Il Premio è stato inserito dalla Regione Veneto tra le iniziative dirette dell’anno 2006 nell’ambito del progetto di valorizzazione dell’architettura contemporanea.

L’intento del Premio è quello di promuovere una riflessione critica sul ruolo dell’architettura nella qualificazione dell’ambiente e si assegna a interventi realizzati nel Triveneto. Istituito dal comune di Oderzo nel 1997, è una testimonianza della fattiva collaborazione tra gli Enti Locali, la categoria professionale degli architetti, l’Università Iuav di Venezia e la Darc del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Potrebbe interessarti:

    None Found

Questo articolo è stato pubblicato in News, NULL. Aggiungi il permalink ai preferiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>