Orgatec 2010: una passeggiata tra gli stand – seconda puntata: il padiglione 8

Proseguiamo il giro tra gli stand di Orgatec 2010, la fiera dedicata all’arredo ufficio che si è svolta a Colonia dal 26 al 30 Ottobre, proponendo alcune novità viste nei cinque padiglioni della manifestazione. Di seguito le novità presentate al padiglione 8.
DAUPHIN HUMAN DESIGN GROUP
Dauphin Human Design Group si è presentata ad Orgatec in un grandioso stand con i sei marchi che compongono il gruppo: Dauphin, Zuco, Bosse, Trend Office, Dauphin Home e Sectio Aurea.
Tra le novità, la collezione di sedute girevoli X-Code, firmate Dauphin, per ambiti operativi o direzionali, in cui colpisce la struttura dello schienale: una scocca portante in plastica con inserti orizzontali rivestita in rete e con struttura lamellare integrata che conferisce alla seduta un aspetto molto leggero e aereo e garantisce un sostegno ottimale alla schiena favorendo la traspirazione.
Altra peculiarità delle sedute X-Code è la regolazione del sedile, che permette di scegliere l’inclinazione migliore senza intervalli assicurando un sostegno ottimale.
Una new entry firmata Trendoffice, il marchio del gruppo che propone prodotti con un look accattivante e un prezzo vantaggioso, è la serie operativa My-self , mentre Zuco, il marchio di fascia alta del Gruppo, propone la nuova collezione di sedute manageriali DucaRe.

Photogallery

ICF
Tra le novità allo stand di ICF spicca Stick Chair, una collezione di poltroncine pratica e dal look accattivante pensata per ambienti diversi, dalle sale riunioni alle aule training sino agli spazi polifunzionali.
Leggera, dall’immagine delicata ma solida, Stick Chair è caratterizzata dal sedile solido e spazioso, disponibile in rete, tessuto o pelle, che la rende estremamente comoda.
Nella versione con sedile in rete, il particolare risiede proprio nella struttura elastica realizzata con un intreccio tra un elastomero, con straordinarie caratteristiche di elasticità e durata, ed un filamento di poliestere: un dettaglio che garantisce il comfort, la traspirabilità e la resistenza, e permette anche una veloce manutenzione e pulizia della sedia.
Stick Chair è inoltre facilmente impilabile e spostabile grazie all’estrema leggerezza e alla dotazione di carrello e maniglia, e può essere dotata di braccioli e tavoletta scrittura.
La struttura è disponibile verniciata bianca, nera, beige, grigio antracite o cromata, i rivestimenti in tessuto o pelle e la rete elastica sono in vari colori.

Photogallery

MARTEX  
Progettato da Marco Fumagalli, il nuovo contenitore a giorno Extreme di Martex è costituito da due superfici forate e collegate da elementi tubolari interni che ne costituiscono il sistema di contenimento.
Le superfici esterne sono disponibili in diverse finiture, mentre i tubolari interni sono in polipropilene espanso, materiale con ottime caratteristiche prestazionali di leggerezza, compattezza superficiale e soprattutto, riciclabilità.
Il “modulo base”, da 103 x 69 cm, può essere liberamente accostato ad altri moduli in verticale e in orizzontale, consentendo composizioni free standing (fino ad un’altezza di 170 cm) o a parete.
Altre due new entry di grande appeal proposte da Martex sono la serie di poltroncine e divanetti Inattesa che consente di creare composizioni articolate con diverse forme e colori, e il sistema d’arredo Anyware progettato da Mario Mazzer, per spazi operativi, semi-direzionali e meeting.

Photogallery

SEDUS
Allo stand Sedus l’azienda ha interpretato il concetto del benessere nell’ambiente di lavoro: per creare un’atmosfera di benessere concorrono profumi, suoni, illuminazione e piante che stimolano i sensi e per creare sensazioni tattili piacevoli sono state utilizzate superfici come moquette, tessuti, pannelli a parete con funzione decorativa e celati elementi insonorizzanti.
Tra le novità cattura l’attenzione la collezione di arredi Temptation Twin, un sistema di tavoli e armadi armonioso e funzionale che permette di creare postazioni operative e configurazioni speciali per il management, con scrivanie regolabili in altezza e tecnologie multimediali integrate.
Molto attraente anche la nuova collezione di mobili imbottiti Sopha per realizzare una gamma di composizioni di poltrone e divanetti confortevoli e colorati per garantire anche il relax in ufficio.

Photogallery

SINETICA
Arredare in modo organico gli ambienti di lavoro con un ampio “ventaglio” di prodotti coordinati è un’esigenza indispensabile. Con questa filosofia Sinetica si è presentata ad Orgatec: uno stand ampio e luminoso di quasi 600 mq in cui erano presenti numerose tipologie di prodotto per arredare in modo organico e completo qualsiasi ufficio. Alle pareti divisorie, scrivanie direzionali e operative, contenitori, si affiancavano sedute, lampade, orologi, tappeti ed una serie di accessori per accompagnare i vari sistemi d’arredo.
Tra le novità la seduta operativa Blue disegnata da Baldalzi & Novelli nata dal desiderio di proporre una seduta che “ben si sposa” con le collezioni di tavoli e contenitori Sinetica. Blue è una seduta semplice da utilizzare e dall’impatto minimal che dispone sia nella versione in rete che imbottita, di tutte le funzionalità necessarie per garantire il comfort.
Altra novità il nuovo sistema d’arredo Frame +, per spazi operativi, direzionali e riunione, connotato dal design rigoroso e dalla gamba in acciaio a sezione triangolare.

Photogallery

OKAMURA
Forme ariose, linee leggere e morbide e un’estrema comodità connotano la nuova serie di sedute “multi purpose” Luce di Okamura sviluppata con Giugiaro Design con la Oki Electric Industy, azienda giapponese all’avanguardia nella tecnologia robotica.
Una peculiarità della seduta Luce è il meccanismo “Smart Relaxation” che conferisce la posizione inclinata del sedile, assicurando una sensazione di comfort estremo.
Per accentuare il comfort, lo schienale è realizzato con una rete “a trama graduale”, con bande di maggiore o minore densità: nella parte bassa dello schienale la rete è più rigida per garantire il supporto della zona lombare, mentre nella parte alta dello schienale la rete è più morbida per una maggiore comodità.

Photogallery

BRALCO
Colori, comfort acustico, mobilità, luci integrate e attenzione al cablaggio sono le parole d’ordine del nuovo sistema d’arredo UBI Evo presentato dalla veneta Bralco.
UBI Evo è un sistema d’arredo “trasversale” per creare diverse tipologie di postazioni operative, direzionali e tavoli riunioni in modo molto flessibile e veloce.
Un elemento caratterizzante il sistema è la ricca gamma di contenitori, librerie, sistemi di archiviazione e mobili di servizio “dal sapore domestico”, con cui si possono fare diverse composizioni e abbinamenti con le scrivanie in modo molto libero grazie ad un elementare sistema di montaggio.
Interessante il “contenitore muretto” ad ante scorrevoli che alloggia il meccanismo per lo scorrimento dei piani delle scrivanie e contiene il vano per il contenimento del cablaggio ispezionabile tramite sportelli a ribalta.

Potrebbe interessarti:

    None Found

Questo articolo è stato pubblicato in News, NULL. Aggiungi il permalink ai preferiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>