Lux 7 di Foscarini: luce e suono

Presentato alla Design Library di via Savona a Milano con il contributo di Alberto Bassi (direttore editoriale della pubblicazione), Carlo Urbinati Ricci (uno dei fondatori del marchio di illuminazione Foscarini) ed Enrico Morteo (architetto e critico del design), il semestrale Lux, edito da Foscarini, propone con il numero 7 un argomento ad effetti speciali: light & sound, ovvero il dialogo e il confronto tra luce e suono.

Il sommario di questo numero, coerente con lo stile della collana, promette un’esplorazione che attraversa aree culturali diverse, poiché, come si legge nell’editoriale, sono davvero infiniti i modi in cui la luce ‘suona’ con la musica. Di fatto, luce e suono costituiscono un intreccio di grande forza emozionale al quale si è fatto ricorso nelle varie epoche per esaltare la spettacolarità di un evento; un mix capace di generare situazioni di dirompente creatività, che ne rivelano l’anima proteiforme, via via alimentata e plasmata dalla tecnologica, dalle mode e dai movimenti culturali.

Con questo numero di Lux, attraverso una selezione di situazioni eterogenee, si va alla scoperta di quanto vasto ed eclettico sia l’orizzonte disegnato dal dialogo tra suono e luce e dall’interazione dei loro effetti in applicazioni e contesti diversi che assumono ora le forme dell’architettura ora dell’arte, della visual communication, della sperimentazione tecnologica in area industrial design o della ricerca musicale d’avanguardia. A fare da contrappunto alle dissertazioni sul tema, entrano in scena alcuni prodotti del catalogo Foscarini.

Potrebbe interessarti:

    None Found

Questo articolo è stato pubblicato in News, NULL. Aggiungi il permalink ai preferiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>