Illuminazione o scultura? Macchina della Luce LED

Una lampada scenografica di Catellani & Smith.

Macchina della Luce rappresenta senza dubbio una delle creazioni più scenografiche di Catellani & Smith, una riflessione sui concetti di colore e calore della luce – come il sole, il fuoco – un incanto per gli occhi, che si esprime attraverso la preziosità dell’oro.

Un esempio di come l’illuminazione si avvicini all’arte diventando scultura, di come la forma imprigioni la luce modellandone e disegnandone l’ombra per atmosfere affascinanti e suggestive.

Macchina della Luce, infatti, si compone di dischi in alluminio di differenti dimensioni – posizionati l’uno sopra l’altro – e rivestiti interamente da una foglia color oro. Un’icona senza tempo, disponibile anche nelle finiture argento e rame, che si rinnova grazie a un nuovo modulo LED, un sistema studiato appositamente da Catellani & Smith che assicura altissime performance a livello di illuminazione, regalando una percezione molto più ricca rispetto alla classica lampadina alogena.

Grazie al suo straordinario impatto scenografico, Macchina della Luce è stata, infatti, scelta per importanti progetti contract come l’illuminazione di Casa Batllò, autentica meraviglia del Modernismo spagnolo, o il Teatro Sociale di Camogli, riaperto solo lo scorso anno dopo ben 40 anni di inattività.

Potrebbe interessarti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>