Illuminazione d’emergenza: nuovi obblighi per produttori e distributori

Dovranno “organizzare e finanziare sistemi di raccolta differenziata e occuparsi del corretto recupero e smaltimento di pile e accumulatori”: questi i nuovi obblighi introdotti dal Dlgs 188-08 a carico di produttori e distributori.

L’onere giuridico introdotto dal decreto sarà a carico sia dei produttori diretti, sia di quanti – acquistati i prodotti all’estero – li introducano in proprie apparecchiature per immetterli per primi sul mercato italiano.

Chiamati in causa, quindi, non più solo i produttori di RAEE (rifiuti elettrici ed elettronici) ma, anche, i produttori di illuminazione d’emergenza la cui alimentazione avviene, come è noto, attraverso un accumulatore.

Il decreto sigla nuove responsabilità anche per i distributori che, oltre a fornire una corretta informazione sui danni legati a un non corretto smaltimento, saranno tenuti a mettere a disposizione degli utilizzatori appositi contenitori in cui depositare pile e accumulatori a fine vita.

Partner ideale nell’adempimento dei nuovi obblighi indotti dal Dlgs 188-08 è il consorzio Ecolight: grazie all’esperienza accumulata nella gestione di tutte le categorie di RAEE, il consorzio – senza scopo di lucro – è in grado di occuparsi dell’intero processo di raccolta e smaltimento, oltre che di offrire consulenze tecniche, amministrative e legali.

Primo Sistema Collettivo ad aver ottenuto le certificazioni di qualità ISO 9001 e ISO 14001, il consorzio Ecolight rappresenta, ad oggi, più di 1000 aziende appartenenti alla filiera degli apparecchi elettrici ed elettronici.

Potrebbe interessarti:

    None Found

Questo articolo è stato pubblicato in News, NULL. Aggiungi il permalink ai preferiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>