Il mobile per ufficio in Europa. Parte seconda: i sistemi di arredo

Nel 2005 la produzione europea di mobili per ufficio direzionali si è attestata intorno ai 418 milioni di euro, in leggera flessione rispetto all’anno precedente (-1,5%). L’Italia, che è seconda dietro alla Germania nella produzione totale di mobili per ufficio, rappresenta invece il primo Paese produttore di mobili direzionali con una quota pari al 42% del totale. La presenza di numerose aziende del design di fascia alta consente all’Italia di mantenere la leadership in questo segmento produttivo dove l’aspetto fondamentale della funzionalità non può prescindere dalla qualità dei materiali e delle finiture e dall’attenzione alle tendenze innovative, fattori che contraddistinguono da sempre il prodotto italiano. Tale osservazione è sostenuta dal fatto che nella graduatoria delle prime 50 imprese produttrici di mobili per uffici direzionali sono presenti ben 22 aziende italiane.

In Europa la produzione di desking operativo è cresciuta di circa 2 punti percentuali attestandosi a 3.430 milioni di euro nel 2005. Tuttavia, la quota del segmento, che nel 2004 costituiva il 43% dell’intero settore, nell’ultimo anno è leggermente scesa al 42%, probabilmente per lo spostamento di alcuni importanti produttori verso altri comparti quali l’arredo per aree comuni o il desking direzionale, caso che interessa principalmente le aziende italiane. Il desking operativo rappresenta il punto focale intorno a cui ruotano le soluzioni relative al cosiddetto ‘adaptable workspace’, è quindi particolarmente legato agli aspetti della funzionalità e modularità degli ambienti.

Il comparto degli arredi per sale riunioni e spazi comuni ha registrato una crescita nell’ordine del 22% nel corso del 2005, con un valore complessivo stimabile intorno ai 407 milioni di euro. Questo segmento di mercato è fortemente legato al comparto degli arredi contract ed abbraccia non solo il settore dell’ufficio ma anche l’ambito delle strutture scolastiche, i settori della ristorazione, dell’intrattenimento, ma anche ospedali, aeroporti, alberghi.

Europa. Produzione di mobili per ufficio.
Ripartizione per tipologia, 1999-2005.
Quote percentuali.

(Fonte ed elaborazione: Csil, ottobre 2006)


Struttura dell’offerta e tipologie di prodotto nel mobile per ufficio in Europa (parte prima)


Potrebbe interessarti:

    None Found

Questo articolo è stato pubblicato in News, NULL. Aggiungi il permalink ai preferiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>