Il marmo incontra il design

Per l’edizione numero 42, la fiera Marmomacc, Verona dal 4 al 7 ottobre 2007, affronta congiuntamente alle numerose implementazioni di attività, anche un riposizionamento della propria mission culturale, attraverso la revisione del suo pay off “Arte e Cultura” già in essere dal 1985. Con l’edizione 2007, Marmomacc diventa “Architettura e Design” e apre una nuova sezione: l’incontro con il design.

Questo primo appuntamento è sostenuto da dieci aziende già storicamente espositrici, leader e pioniere al tempo stesso, e da dieci designer e si rinnoverà di anno in anno ‘trasformando’ le attitudini del marmo da lavoro su misura a progetto di design.

“Marmomacc incontra il Design” vuole avvicinare professionisti, progettisti, designer e aziende del marmo, con l’impegno di diventare presto un mondo di proposte. “La leggerezza del marmo” è il tema scelto per l’edizione 2007, curata da Evelina Bazzo con Andrea Ciotti.

“È una bella sfida, la leggerezza, e non solo alla legge di gravità – precisano i curatori -. La cultura progettuale degli ultimi anni è stata un continuo tentativo di sottrarre peso, come è già avvenuto in letteratura, a teatro, nella moda, in arte, in cucina, in architettura, diventando nel tempo sinonimo di contemporaneità”.

A questo progetto sono stati invitati a lavorare: Riccardo Blumer + Matteo Borghi con Cedal Graniti, Aldo Cibic con Grassi Pietre, Odile Decq con Rocamat, Michele De Lucchi con Gruppo Grein, Kengo Kuma con Il Casone, Alberto Meda con Campolonghi, Simone Micheli con Pietra della Lessinia, Marco Piva con Santa Margherita, Denis Santachiara con Testi Fratelli, Tobia Scarpa con Piba Marmi.


Marmomacc 2007


Progetto di Alberto Meda con Campolonghi


Potrebbe interessarti:

    None Found

Questo articolo è stato pubblicato in News, NULL. Aggiungi il permalink ai preferiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>