IGuzzini illumina la Pietà di Michelangelo

Illuminare le opere d’arte è un tema complesso quanto affascinante. IGuzzini realizza un progetto discreto ed efficace, che lascia all’opera michelangiolesca, custodita al Castello Sforzesco,  il ruolo di protagonista: gli apparecchi utilizzati restano nascosti limitando la loro presenza e offrendo una perfetta fruibilità della Pietà Rondanini.

Dopo il restauro del 2004, che ha restituito alla statua il candore del marmo originale, è un nuovo intervento di illuminazione a completare l’allestimento dell’opera che, realizzato negli anni Cinquanta dallo studio milanese BBPR, mantiene a tutt’oggi un forte impatto: una semplice parete curva in pietra serena, che svela la scultura al visitatore, alla fine del percorso museale.

IGuzzini utilizzano i proiettori Le Perroquet Professional, frutto della collaborazione tra lo studio Piano Design e iGuzzini: alto contenuto tecnologico e luce professionale, grazie anche alla presenza di tre diaframmi – inseribili nell’apposito supporto – per selezionare coni di luce di diversa ampiezza.

Potrebbe interessarti:

    None Found

Questo articolo è stato pubblicato in News, NULL. Aggiungi il permalink ai preferiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>