The Office Exhibition 2011: parlano le aziende italiane

The Office Exhibition 2011, la manifestazione di Dubai dedicata al settore arredo ufficio dell’area Middle East e North Africa, si è conclusa con discreta soddisfazione da parte delle poche aziende italiane espositrici presenti.
Ma quali sono i risultati ottenuti dalla partecipazione a questa fiera e quali i piani delle aziende per presidiare questa parte del mercato?

Dieffebi
Michael Burford, responsabile vendite estero

La partecipazione a The Office Exhibition 2011 per la nostra azienda è un investimento a lungo termine. L’obiettivo è farci conoscere nell’area del Middle East e North Africa dove possiamo incontrare utenti finali, prescrittori ed architetti della zona che non possiamo incontrare altrove, e che potrebbero andare a specificare il nostro prodotto nei loro progetti.

La fiera ci ha portato nuovi contatti, The Office Exhibition è un “pozzo d’accoglienza” per l’utenza dei paesi del Golfo e si sta aprendo anche a molti altri paesi quali ad esempio il Nord Africa…, ma presidiare questi mercati per la nostra azienda sarà un percorso piuttosto lungo, dobbiamo ancora farci conoscere e creare un’immagine che dovrà durare nel tempo.
Per far sì che i distributori locali riconoscano il nostro marchio e diano il giusto valore al prodotto “sistema d’archiviazione”, che purtroppo in questi mercati è un pò sottovalutato, dovremo essere presenti in quest’area in modo continuativo.

Sicuramente il fatto di essere tra le poche aziende italiane che hanno partecipato a questa fiera è qualificante; una società di medie dimensioni come la nostra che espone a The Office Exhibition può garantirsi una visibilità sul mercato medio orientale che non può ottenere ad altre fiere tipo Orgatec dove i grandi leader del mercato attirano la maggior parte dei visitatori con stand immensi. In generale si può dire che fino ad ora abbiamo ottenuto un discreto successo, i lavori che ci aggiudichiamo in questi mercati sono di una certa entità, il problema è che i progetti in corso nella zona vanno a rilento o sono addirittura fermi.

Linea Fabbrica
Massimiliano Zamò, Sales manager

Anche se non abbiamo avuto moltissimi contatti, quei pochi sono stati tutti di alto livello, “professionali e mirati”, la maggior parte provenienti dall’Africa.

Per il momento i risultati ovviamente non si possono vedere… la presenza in questi mercati per la nostra azienda è ancora in fase di “semina”, non è da molto che frequentiamo questa zona, è solo la seconda volta che partecipiamo a The Office Exhibition, stiamo cominciando solo ora a definire i primi accordi di distribuzione.

Molto probabilmente parteciperemo ancora a questa fiera, ma organizzeremo anche visite mirate ai nostri potenziali distributori e agli utenti finali interessati ai nostri prodotti, soprattutto nei paesi in cui oggi si concentrano la maggior parte dei progetti, come ad esempio l’Arabia Saudita.

Moving
Pietro Lovato, Amministratore Delegato

Se non fossimo stati a The Office Exhibition non avremmo potuto incontrare i nostri clienti  che hanno privilegiato questa fiera al Salone Ufficio di Milano.

Il risultato della nostra partecipazione è stato principalmente verificare lo stato di avanzamento dei progetti che abbiamo in corso in questa zona, per il resto abbiamo avuto qualche nuovo contatto… ma non abbiamo dato il via a nuovi lavori di particolare rilievo. Un risultato paragonabile a quello delle scorse edizioni.

L’impressione che abbiamo avuto è che rispetto alle edizioni precedenti la manifestazione si sia notevolmente ridotta sia in termini di espositori che di visitatori.
Comunque sia siamo soddisfatti, abbiamo presentato nuovi prodotti privilegiando la partecipazione a questa fiera al Salone Ufficio di Milano che ha un costo troppo elevato.

Per continuare a presidiare questa parte del mercato continueremo a frequentare questa zona e i dintorni in modo continuativo, abbiamo appena concluso la fornitura di una banca in Giordania e abbiamo diversi progetti in corso da terminare in questi paesi. Per avere dei ritorni sarà necessario recarsi lì almeno due o tre volte al mese.
Quadrifoglio sistemi d’arredo
Francesco De Bortoli, Marketing Manager

Quadrifoglio sistemi d’arredo spa considera appena soddisfacente la sua partecipazione a The Office Exhibition: l’affluenza è stata inferiore alle aspettative ed è stato notato un insufficiente supporto mediatico pre-fiera.
L’azienda intende attivare tutta una serie di iniziative commerciali e di marketing che consentano di arrivare ai decision makers del Middle East.
Tecno
Matteo Bernocchi, Responsabile Divisione Contract

I risultati ottenuti da The Office Exhibition di Dubai sono stati molto positivi. C’è stata una buona affluenza fin dal primo giorno di fiera, sia in termini quantitativi che “qualitativi”; i visitatori principali sono stati architetti/progettisti e distributori ed anche qualche cliente finale in cerca di arredi per i propri uffici, nessun “curioso”.
I visitatori sono arrivati da tutta l’area, UAE, KSA, Kuwait, Pakistan, Bahrein, Qatar.

C’è stata grande attenzione ai prodotti esposti da Tecno ed in particolar modo al sistema Beta 1.0; tutti hanno saputo riconoscere ed apprezzare la radicale novità che sta alla base di questo sistema d’arredo, che permette la creazione di spazi di lavoro più fluidi e creativi rispetto ai tradizionali sistemi ufficio.
Molte sono state le richieste di quotazione ricevute nei tre giorni di fiera per progetti locali e le richieste di partnership da parte di distributori e dealer di tutta l’Area.
L’impressione generale tratta dalla fiera è quella di un mercato che sta cambiando i propri modelli di riferimento ed i propri gusti, con una crescente attenzione al design, alla qualità produttiva, ai materiali ed al rapporto qualità/prezzo. Sicuramente non è più un’area disposta ad accogliere tutti a qualsiasi prezzo ma sta diventando un mercato un pò più complesso, occasione quindi di crescita per tutte le aziende che hanno gli strumenti per cogliere i cambiamenti ed adattarsi. 

I piani di sviluppo di Tecno per il Medio Oriente prevedono l’intensificazione dell’attività, sia commerciale che di marketing e tecnica, diretta dall’azienda e sul territorio tramite rapporti di agenzia e distribuzione, sia per l’attività “retail” che per l’attività di progetto. Contemporaneamente stiamo lavorando al rafforzamento dei rapporti con progettisti e specificatori che dall’estero (Londra, USA, Parigi, etc.) lavorano ad importanti progetti in Medio Oriente.

Unifor
Tommaso Gnoni, Export Sales Manager

A The Office Exhibition 2011 Unifor si è presentata con una serie di proposte innovative che hanno suscitato un grande interesse da parte degli operatori, in continuità con quanto già riscontrato nelle precedenti edizioni.
L’evoluzione costante del mercato del Medio Oriente, sempre più maturo ed esigente, è accompagnata da una crescente attenzione nei confronti di Unifor che, negli anni, ha incrementato la propria presenza e visibilità nell’area sia attraverso importanti realizzazioni, soprattutto nel settore dei centri direzionali e finanziari, sia con l’apertura di uno Spazio Unifor a Dubai.

La manifestazione ha registrato un numero di visitatori maggiore rispetto alle precedenti edizioni. Anche sul piano qualitativo, il livello dei contatti è risultato superiore, mettendo in evidenza un grande interesse per i sistemi ufficio proposti da Unifor e una crescente sensibilità nei confronti di tematiche quali il comfort, la qualità ambientale, l’uso consapevole della tecnologia.
Diversi sono i progetti in corso di realizzazione, o in fase di sviluppo, non solo nelle aree del golfo, ma anche nei paesi vicini come Bahrain, Emirati, Arabia Saudita, Oman e India, paesi che hanno portato un maggiore numero di visitatori rispetto agli anni passati.

Tra le novità Unifor presentate a The Office Exhibition 2011, segnaliamo la nuova edizione della postazione di lavoro e del totem contenitore della serie Less che rappresentano un coerente sviluppo del progetto originario, reinterpretato da Jean Nouvel insieme a Unifor attraverso l’utilizzo di nuovi materiali, lo studio di nuovi particolari costruttivi e l’elaborazione di una visione concettuale dello spazio ufficio in continua evoluzione. Ottenuti mediante sofisticate tecnologie e sapienti lavorazioni industriali, questi arredi sono interamente realizzati con strutture e componenti in alluminio anodizzato e sono qualificati da soluzioni funzionali esclusive, che conferiscono a questi pezzi di industrial design un ulteriore tocco di raffinata eleganza.

Potrebbe interessarti:

    None Found

Questo articolo è stato pubblicato in News, NULL. Aggiungi il permalink ai preferiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>