I primi 50 anni di Lamm

Lamm – in concomitanza dei Saloni 2009 – inaugura il rinnovato Spazio Lamm Milano e festeggia i suoi 50 anni presentando la nuova Contract Collection.

Quattro le nuove serie di prodotti in mostra al Fuori Salone: Fleet, famiglia di sedute per contesti di prestigio; Hima, poltroncina formale e dall’aspetto accogliente; Lucky, sedia polifunzionale dal design essenziale e dall’esclusiva finitura bicolore; Ylo, linea di divani modulari, che consente di realizzare composizioni fluide e armoniose.

La nuova collezione, che sottolinea il continuo impegno dell’azienda nella progettazione di soluzioni d’arredo esclusive e funzionali, è in grado di soddisfare con estrema flessibilità ogni specifica esigenza attraverso prodotti di fascia alta.

Nel nuovo Spazio Lamm Milano, accanto alle nuove proposte, esposte le già affermate serie di sedute Hit e Nyo, il tavolo PiKappa e l’ampliamento di gamma della sedia Zinia, oltre al progetto Text-ile, innovativo prototipo di chaise longue ideato da Dante Bonuccelli.

Il progetto – elaborato in occasione della seconda edizione del workshop sul riuso del design “Use More Use Less” –  si caratterizza per l’innovativa soluzione del rivestimento e l’insolita scelta dei materiali di finitura. La poltrona, infatti, è costituita da un semplice telaio metallico completamente rivestito di tastiere per laptop.

Attraverso l’offerta di soluzioni funzionali e di prestigio, Lamm conferma la propria posizione di leadership nelle forniture di arredi per i settori della collettività e della didattica e punta su una rinnovata strategia di diversificazione produttiva finalizzata al mercato del contract.

Vai alla scheda dell’azienda

Potrebbe interessarti:

    None Found

Questo articolo è stato pubblicato in News, NULL. Aggiungi il permalink ai preferiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>