Giro di voci tra le aziende Assufficio espositrici ad Eimu.2006

Considerate le novità introdotte da questa edizione di Eimu.2006 “Wellness @Work”, Assufficio in occasione della mostra ha raccolto qualche riflessione da parte di alcuni degli imprenditori presenti. Riportiamo le più significative che, in qualche misura, riescono a riassumere e racchiudere le differenti considerazioni emerse. Si tratta, nel complesso, di giudizi positivi che, pur sottolineando alcuni disagi legati alla ‘messa a punto’ degli aspetti logistici, inevitabile alla prima edizione, hanno comunque come denominatore comune l’apprezzamento per la nuova, suggestiva sede di Rho-Pero.

  • “Chiaramente, e ne parlo al secondo giorno della rassegna, l’organizzazione della Fiera non è ancora a regime sotto il profilo delle infrastrutture e l’enorme afflusso di visitatori, peraltro atteso, ha creato qualche disagio alla circolazione. La mia prima impressione è invece legata allo straordinario effetto scenografico offerto e, relativamente ai nostri padiglioni, alla maggiore efficacia in termini di valorizzazione e visibilità dei singoli espositori, probabilmente frutto di una più razionale suddivisione degli spazi”.

  • “Durante tutte le giornate in Fiera ho potuto rilevare un afflusso notevole di persone, che hanno espresso commenti positivi sul suo nuovo volto. Personalmente ho apprezzato anche la qualità dei contatti con gli operatori in visita allo stand, che mi auguro possano tradursi in effettive transazioni più concrete”.

  • “Per quanto riguarda la nostra azienda abbiamo registrato la stessa quantità di contatti della precedente edizione, peraltro già eccezionale. Ci ha fatto piacere anche osservare una maggiore affluenza di pubblico qualificato e non nego che i risultati siano stati decisamente migliori rispetto alle mie previsioni. Per questo mi sembra fine a se stessa la polemica di chi, dopo un solo giorno, ha rimarcato solo i disagi creati alla difficoltà di accesso o, ancora, alla scarsa fruibilità dei parcheggi che, almeno per quanto mi riguarda, si sono notevolmente ridotti nei giorni successivi”.

  • “Il giudizio complessivo non può che essere positivo, anche perché abbiamo notato sin dal primo giorno un’affluenza superiore alle aspettative, con una presenza forte di visitatori provenienti soprattutto dai Paesi dell’Est, Russia in primis. Chiaramente sono mancati i tedeschi, ma anche questo era prevedibile. Sotto il profilo logistico mi ha colpito in positivo la razionalità dei padiglioni, che ha limitato la dispersività dei visitatori indirizzandoli lungo percorsi predefiniti che consentivano l’accessibilità a tutti gli spazi espositivi e, quindi, la possibilità di cogliere le proposte di ogni singola azienda in un contesto in grado di valorizzarle al meglio”.

  • “L’impressione che ho avuto girando per questi padiglioni è stata di grande ‘pulizia’ e cura di ogni dettaglio. Altre considerazioni riguardano il grande livello e la qualità dei prodotti esposti, opportunamente messi in luce anche grazie ad una oculata e quindi efficace organizzazione degli spazi. Nel complesso, dunque, mi sembra che il debutto del nuova Fiera sia stato decisamente apprezzato”.

  • “In quasi tutte le giornate abbiamo registrato contatti qualitativamente interessanti e promettenti. Particolarmente significativa è stata per noi la presenza di stranieri, la cui percentuale ha addirittura superato quella degli operatori italiani. Una mia riflessione a margine riguarda la durata della rassegna; penso infatti che sei giornate siano forse troppe almeno per noi espositori dell’ufficio, ma mi rendo conto che, nel contesto più ampio del Salone, non è facile trovare una soluzione a questa mia proposta”.

    (a cura di Assufficio, maggio 2006)

    Potrebbe interessarti:

      None Found

  • Questo articolo è stato pubblicato in News, NULL. Aggiungi il permalink ai preferiti.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>