Da Assufficio due nuovi vademecum all’insegna della qualità

In occasione di Eimu.2006, Assufficio ha presentato i frutti più recenti del proprio lavoro di ricerca e sintesi: due pubblicazioni destinate agli operatori del settore. Di carattere squisitamente specialistico, la prima è un capitolato speciale d’appalto per gli aspetti tecnici e qualitativi della fornitura; mentre, come si evince dal titolo “Sai comprare… qualità?”, la seconda si presenta come un indispensabile vademecum che individua le caratteristiche qualitative negli arredi per ufficio.

Con questa edizione rivista del capitolato speciale d’appalto, Assufficio continua a perseguire l’obiettivo di fornire ad acquirenti e produttori uno strumento di lavoro aggiornato ed esauriente per quanto riguarda gli aspetti tecnici e prestazionali in relazione alle condizioni di impiego ed in conformità alle normative vigenti. L’azione mira a proseguire l’opera di appianamento delle contraddizioni ed incomprensioni tra grande utenza e produttori, che hanno a lungo caratterizzato il mercato italiano del settore. I requisiti elencati nei prospetti del capitolato rappresentano infatti la miglior mediazione tra le richieste dei prescrittori, lo stato dell’arte delle tecnologie produttive e un corretto rapporto prestazioni/prezzo. Con un indubbio vantaggio economico per la committenza: la possibilità di predisporre contenuti di gara che troveranno adeguata risposta in gran parte della produzione seriale esistente sul mercato.

La pubblicazione si articola in tre parti:

  • Scrivanie e tavoli
  • Mobili contenitori
  • Schermi divisori.

    Il volume include inoltre due indispensabili allegati contenenti il primo un elenco delle norme di riferimento ed il secondo un glossario dei principali termini relativi ai pannelli di comune impiego nella fabbricazione.

    Il vademecum “Sai comprare… qualità?” si configura come un indispensabile strumento di chiarezza e di dialogo tra clienti, progettisti e fornitori su un tema scottante e di difficile interpretazione. La qualità di un prodotto, infatti, non è un valore assoluto, ma dipende sostanzialmente dalle aspettative dell’utilizzatore (qualità soggettiva) e sfugge a sistemi di misurazione elaborati su termini di riferimento assoluti. Nell’arredo per ufficio, in particolare, essa non risponde solo a caratteristiche funzionali, estetiche e di durata, ma si configura essenzialmente come capacità di un prodotto di soddisfare bisogni e richieste del mercato, rappresentate dalla correlazione di moltissimi fattori. Tra questi giocano un ruolo preminente la sua idoneità all’utilizzo da parte delle risorse umane ed il suo impatto sull’immagine e ‘riconoscibilità’ aziendale.

    La pubblicazione comprende cinque capitoli:
  • Cos’è la qualità
  • Valutazioni generali
  • Qualità negli arredi per ufficio
  • Design
  • Considerazioni ergonomiche.

    I contenuti principali sono ‘incorniciati’ da una premessa esplicativa e da un prezioso decalogo conclusivo, al quale si aggiungono tre indispensabili allegati: una sorta di check-list dei principali requisiti da considerare al momento dell’acquisto, uno studio del Design Council di Londra ed alcune considerazioni squisitamente economiche sul concetto di arredo per l’ufficio come bene strumentale ad alta redditività. L’iniziativa editoriale, frutto del lavoro della Commissione Tecnica interna, si inserisce coerentemente nelle azioni di sviluppo della filosofia propria di Assufficio: fare informazione e creare cultura nel comparto.


    Speciale Eimu.2006 Review


    Potrebbe interessarti:

      None Found

  • Questo articolo è stato pubblicato in News, NULL. Aggiungi il permalink ai preferiti.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>