Convegno Elda+ ad Euroluce

Con l’edizione 2007 di Euroluce, si rinnova la collaborazione con Elda+ (European Lighting Designers’ Association), il principale organismo di settore a livello europeo, attraverso uno stimolante programma di iniziative collaterali, pensate quale diretto omaggio alla luce.

Il convegno “Luce ed esperienza”, previsto nei giorni 19-20 aprile 2007 al Centro Congressi, sale Libra e Sagittarius, dalle ore 10.00 alle ore 18.00, intende favorire l’incontro con i lighting designer di tutto il mondo, invitati per l’occasione da Elda+, proponendosi quale forum di discussione e di condivisione di idee tra chi fa della luce la propria professione.

“Esperienza”, nel duplice senso di conoscenza e di pratica, è il leit-motiv della rosa dei temi proposti: dall’esperienza del ristorante, a quella del museo, dall’esperienza dell’apprendimento a quella del benessere fino a quella urbana.

L’esperienza del ristorante
Il ristorante non è solo un luogo in cui si mangia. Può essere il luogo per un incontro di lavoro, per un appuntamento romantico o per una serata di gala. Il cibo naturalmente gioca un ruolo essenziale, ma se l’ambiente non crea e non comunica il feeling giusto, gli ospiti molto probabilmente non vi ritorneranno. L’illuminazione, tenue, dinamica, discreta, vivace, può trasformare l’esperienza del ristorante in un evento degno di essere ricordato e ripetuto.

L’esperienza del museo
I musei polverosi e noiosi sono ormai una realtà del passato. I musei moderni puntano a dare ai visitatori un’esperienza di apprendimento vivace, che rimanga nel tempo. L’intervento di un lighting designer professionista è dunque fondamentale per la creazione di installazioni interattive e di allestimenti spaziali che migliorino la comprensione di una situazione storica o di un processo industriale, oltre che per l’organizzazione dell’esposizione di materiali e documenti sensibili alla luce.

L’esperienza dell’apprendimento
Classi, biblioteche e sale lettura sono tutti luoghi in cui persone di differenti età si radunano per imparare. Quando apprendiamo, apriamo la nostra mente a nuove informazioni, ci concentriamo sull’analisi di dati e/o sulla presentazione dell’educatore. Se lo spazio è luminoso e amichevole e confortevole, se c’è la possibilità di fruire della luce del giorno e di avere una vista all’esterno, se possiamo vedere, leggere ed effettuare tutte le operazioni visive necessarie in modo confortevole, allora l’esperienza dell’apprendimento sarà un successo.

L’esperienza del benessere
La salute e il benessere non solo sono parole all’ordine del giorno, ma stanno realmente entrando a fare parte della vita di ognuno di noi. I luoghi di lavoro come uffici e impianti industriali ci confinano in spazi chiusi per lunghi periodi di tempo. Quando cerchiamo fonti di relax e rigenerazione è perché vogliamo restituire ai nostri corpi e alle nostre anime quello che la giornata ha tolto loro. L’illuminazione di palestre e spa può creare o distruggere l’esperienza del benessere. Il benessere ha infatti a che fare con le nostre emozioni, proprio come la luce.

L’esperienza della città
Le città crescono e attraggono sempre più abitanti e visitatori e la società moderna vive 24 ore su 24. Nelle città le persone non solo vivono e lavorano, ma trascorrono anche il loro tempo libero. Le strade dovrebbero essere chiare e sicure e l’esperienza urbana dovrebbe essere in qualche modo piacevole. Alcune città hanno sperimentato che l’illuminazione è una parte importante e integrale dell’idea generale di città. In alcune l’illuminazione suscita meraviglia o è spettacolare, in altre è discreta e tenue. Nelle città bene illuminate, le persone sono orgogliose del posto in cui vivono. I progetti generali di illuminazione stanno infatti diventando sempre più popolari perché promuovono una progettazione illuminotecnica di tipo professionale coordinata.

Potrebbe interessarti:

    None Found

Questo articolo è stato pubblicato in News, NULL. Aggiungi il permalink ai preferiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>