Biluna di Prandina, tra tecnologia e poesia

Due gusci, contenuti uno nell’altro, e morfologia lunare per la nuova versione da terra di Biluna F7/F9 – prodotta da Prandina – che appoggia su un anello di metacrilato trasparente, quasi invisibile, a sottolineare il concept astratto della lampada.

Design pulito e minimal del belga Luc Ramael, Biluna  propone una geometria senza orpelli, in continuità tra interno (opalino, bianco e traslucente) ed esterno (opaco alla luce, di colore pieno). La continuità formale dell’involucro è resa possibile dal dettaglio a scomparsa degli elementi di fissaggio, progettati con estrema cura.

La sorgente luminosa non è visibile, quindi, e la luce emessa risulta uniforme e senza riflessi. Una luce particolarmente adatta, per dimensione e tipologia, ad ambienti ampi, come loft o saloni.

Il diffusore semisferico è realizzato in polipropilene, verniciato nei colori opachi nero, grigio chiaro, arancio o beige.

Potrebbe interessarti:

    None Found

Questo articolo è stato pubblicato in News, NULL. Aggiungi il permalink ai preferiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>