Aggiornamenti da Ultima Office – n°1

In Europa si pensa all’ufficio in modo diverso che in Asia? Un lavoratore autonomo ha una visione dell’ufficio futuro molto distante da quella di un impiegato? Preferisci lavorare in un ambiente iper-tecnologico o in uno spazio più intimo e domestico?

A queste – e ad altre domande – ha cercato di rispondere in modo non convenzionale Ultima Office, un’indagine sul campo, che si è svolta durante i cinque giorni di Orgatec (21-25 ottobre 2005), attraverso interviste quotidiane ai visitatori e una rapida rielaborazione dei dati, sulle ultime e più recenti visioni dell’ufficio del futuro.

Realistiche o irrealistiche, le nuove visioni
degli spazi del lavoro, hanno lo scopo di suscitare stimoli, ispirazioni e nuove idee.
OfficeBit presenta, in più puntate editoriali,  gli aggiornamenti che Ultima Office ha diffuso per ogni giornata della fiera tedesca.

Citazioni del giorno – My Ultima Office
22 ottobre 2008: Vorrei lavorare in piedi, seduto, mentre cammino o sto sdraiato.
23 ottobre 2008: (un ufficio) ubicato a Zille: davanti, la Friedrichstrasse; dietro, il mare con vista sulle Alpi. Ma sfortunatamente nella realtà non è cosi bello.
24 ottobre 2008: L’ufficio dei miei sogni? In mezzo alla natura, con un prato al posto del tappeto.
25 ottobre 2008: Mi piacerebbe un ufficio con una leggera musica di sottofondo e degli arredi in cui potersi fondere.

Potrebbe interessarti:

    None Found

Questo articolo è stato pubblicato in News, NULL. Aggiungi il permalink ai preferiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>