100 sedie, 100 anni: storia di un oggetto-icona

Si chiamava “sedia” ed era un oggetto di uso comune strettamente legato alla forma del corpo umano di cui era rappresentazione.

Oggi non più: è simbolo, icona, emblema dei numerosi fattori di cambiamento che hanno coinvolto, nel corso degli anni, la storia del design industriale a servizio dell’uomo, sia nella dimensione privata, sia in quella professionale.

Dimensions of Design – 100 Classical Seats”, rassegna allestita presso il Museo del Territorio Biellese, ripercorre le tappe di questa evoluzione.

Inserita nel circuito di Torino World Design Capital, la mostra è prodotta dal Vitra Design Museum, centro espositivo di fama internazionale per l’architettura e il design.

La collezione, suddivisa in nove sezioni cronologiche – dal 1880 al 1990 – si compone di prototipi di sedute in serie che, per le loro qualità di innovazione in tecnologia, materiali, forme o funzioni, divengono testimoni dell’epoca in cui sono state prodotte.

Numerosi gli esempi di sedute per ufficio: dalla celebre Pantom chair, alla postbellica Lounge Chair & Ottoman dei designer americani Charles e Ray Eames.

I modelli, copie fedeli degli originali in scala 1:6, sono esposti dentro cubi in plexiglas; 40 pannelli didattici, fotografie e disegni originali completano l’allestimento.

La mostra, ospitata presso il Museo del Territorio di Biella dal 4 luglio al 7 settembre 2008, annovera riproduzioni di alcuni tra i più noti designer e architetti come Gustav Siegel, Otto Wagner, Gio Ponti e Philippe Starck.

Per maggiori informazioni: www.museodelterritorio.biella.it

 

 

Potrebbe interessarti:

    None Found

Questo articolo è stato pubblicato in News, NULL. Aggiungi il permalink ai preferiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>