Fosam presenta le pareti che riscaldano e che raffreddano

Da sempre attenta alle richieste espresse da un mercato in evoluzione e da clienti sempre più esigenti, Fosam propone le pareti radianti Epta Steel: divisorie, modulari, in acciaio, le pareti definiscono in modo strutturale gli ambienti, semplificando la costruzione, riducendo le quantità di materiali impiegati, il consumo di energia ed aumentando il benessere percepito da chi vi lavora.

Le pareti radianti Epta Steel sono state concepite, progettate e brevettate seguendo una filosofia ben precisa, tesa al massimo rispetto per uomo, ambiente e risorse. Infatti, un impianto di riscaldamento tradizionale a radiatori o con convettori ad aria funziona a temperature piuttosto elevate, con uno scambio termico di tipo convettivo prevalentemente localizzato in zone e ciò provoca un benessere percepito piuttosto disomogeneo, consumi energetici elevati ed una movimentazione dell’aria e quindi delle polveri sottili. Invece, all’interno delle pareti radianti Fosam vengono inserite delle serpentine (quindi senza nessun ingombro sulla superficie delle pareti) che conducono i fluidi caldi o freddi, a seconda dell’applicazione e della stagione: il fluido che scorre nelle serpentine viene mantenuto ad una temperatura di qualche grado inferiore o superiore a quella ambientale assicurando cosi lo scambio termico ideale fra la parete e l’ambiente.

Il trasferimento del calore avviene principalmente per irraggiamento attraverso le ampie superfici delle pareti. Così facendo il benessere percepito dalle persone è, a parità di temperatura, di gran lunga superiore rispetto ad un impianto tradizionale (a radiatori o a termo/ventilconvettori) in quanto la superficie del corpo umano irraggiata dal riscaldamento a parete (verticale) è di molto superiore rispetto a quella riscaldata da un sistema tradizionale (a punti) o da sistemi a pavimento o a soffitto. La temperatura assicurata da un sistema radiante a parete è costante e non caratterizzata dagli sbalzi tipici dei sistemi a convezione. Le pareti radianti hanno anche una funzione raffrescante: applicando infatti lo stesso principio del riscaldamento (nelle serpentine circola acqua a bassa temperatura) si sottrae calore all’ambiente e si ottiene il raffrescamento dello stesso.

Il montaggio di ogni singolo modulo della parete è semplice, veloce e non necessita di lavorazioni in cantiere essendo modulare e già prefinito: ne deriva una serie di caratteristiche, vantaggi e benefici tali da rendere questo sistema estremamente innovativo ed efficiente, sia sotto il profilo funzionale ed economico che dal punto di vista del benessere e della salubrità.

Fosam Epta Steel per le sue caratteristiche innovative ha ricevuto importanti premi, tra i quali: ‘Prodotto dell’anno 2003’ dalla rivista Costruire, e ‘Premio Innovazione Amica dell’Ambiente’ promosso da Legambiente e Regione Lombardia con il supporto scientifico del Politecnico di Milano e dell’Università Bocconi e la collaborazione del Ministero dell’Ambiente, Unioncamere, Giovani Imprenditori Confindustria, Kyoto Club e Unep United Nations Environment Program.


Per saperne di più: parete radiante Epta Steel


Potrebbe interessarti:

    None Found

Questo articolo è stato pubblicato in News, NULL. Aggiungi il permalink ai preferiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>