T90 è archetipo dello spazio di lavoro per l’ambiente domestico

Lo storico scrittoio Tecno rieditato nel 2012

La grande opportunità del mondo digitale permette una continuità lavorativa, ovunque ci troviamo.

Spesso nell’arredare il nostro home office cerchiamo qualcosa che si allontani dallo stile di un classico ufficio e si avvicini più ad un arredamento residenziale.

La risposta è T90: lo scrittoio di Tecno presentato alla X Triennale del 1954.

Con piano sagomato in compensato curvato con tre cassetti, T90 univa tecnologia e forza immaginativa, elementi chiave della ricerca di Osvaldo Borsani, suo ideatore.

T90 è stato per questo rieditato nel 2012, icona di eleganza senza tempo, che può perfettamente inserirsi nella zona studio di casa o in ufficio.

Il disegno nitido e rigoroso, evidenzia nella sua voluta semplicità gli elementi compositivi di T90.

Il tavolo scrittoio T90 è composto da un piano sagomato e curvato, finitura noce canaletto, sostenuto da una sottile struttura portante in tubolari di acciaio (verniciata a polvere in colore grigio piombo opaco), con piedini di regolazione. I tre cassetti sono realizzati in legno massello di noce canaletto, con finitura del pannello frontale abbinata al piano di lavoro e maniglia incassata.