Master Executive in design creatività e pratiche sociali

Il percorso didattico del Politecnico di Milano dedicato a professionisti che intendono portare innovazione all’interno del proprio ambito lavorativo.

Master Executive in design creatività e pratiche sociali

Partenza: febbraio 2021 | Deadline iscrizioni: 25 gennaio 2021


Per il secondo anno Politecnico di Milano e Fondazione Pistoletto lanciano insieme una nuova edizione del Master Executive in Design, Creatività e Pratiche Sociali – Prosperità sostenibile per le organizzazioni, gestito da POLI.design e Accademia Unidee, in partenza a febbraio 2021.

Dopo il successo della prima edizione, che ha visto la partecipazione di studenti provenienti da tutta Italia, il Master si riconferma come opportunità per le imprese di approcciarsi a temi attuali come innovazione, sostenibilità e soprattutto responsabilità.

Chiave del successo è l’inedita unione fra il design – inteso come progetto e costruzione di futuro e l’arte – che è visione, anche radicale, e creazione di connessioni: insieme definiscono un programma didattico capace di trasferire competenze professionali per orientare le organizzazioni verso sfide complesse di carattere sociale, ambientale ed economico, alla base dell’Agenda 2030 sullo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite.

Oggi più che mai istituzioni, aziende, imprese pubbliche e private, profit e non profit sono chiamate ad interpretare il presente e a riorientare le proprie strategie verso la costruzione di un equilibrio tra ecosistemi locali e globali, impatti di breve e lungo periodo, comunità di utenti, produttori, cittadini, ordinamenti giuridici e gli inediti scenari dei media e della tecnologia. I nuovi modelli imprenditoriali hanno bisogno di includere competenze trasversali e di saper guardare con occhio critico l’evoluzione dei sistemi culturali e manageriali.

L’obiettivo del Master è pertanto quello di fornire i metodi e gli strumenti necessari per rispondere alle sfide contemporanee attraverso l’utilizzo di strategie che definiscono l’intero processo progettuale, dall’identificazione del problema allo sviluppo della soluzione. A queste competenze, vengono associate le conoscenze tecnico-economiche necessarie per valutare gli impatti sociali che potranno essere generati e per gestire futuri progetti imprenditoriali.

Per rispondere alle esigenze di un pubblico più ampio composto da studenti, lavoratori e professionisti, il programma del Master Design, Creatività e Pratiche Sociali è strutturato in modalità Executive, organizzato su formule weekend da venerdì a domenica ogni tre settimane circa, tre moduli intensivi (della durata di 6/7 giorni) con workshop/project work e stage o progetti professionalizzanti conclusivi.
 
Carattere distintivo è la collaborazione fra due realtà, da sempre motori di innovazione, come Cittadellarte-Fondazione Pistoletto, che dagli anni ’90 ha formato migliaia di facilitatori di trasformazione sociale in seno alle più diverse organizzazioni pubbliche e private, commerciali, industriali, del terzo settore, culturali, costruendo una comunità internazionale di artisti e innovatori sociali, e Politecnico di Milano, che vanta un QS Rankings 2020 1° in Italia, 3° in Europa e 6° al mondo nella categoria Art & Design.

Il metodo proposto si compone di strumenti teorici, metodologici e progettuali fondati sul Design Thinking e su elementi umanistici e sociali, oltre che sul Design Strategico e le sue applicazioni a scala territoriale e sociale, sulle arti del pensiero critico, su forme e culture della sostenibilità, sull’economia e l’organizzazione contemporanea sostenibili e innovative, su modelli di comunicazione inclusiva e non violenta, sull’Arte per la trasformazione sociale.

Le opportunità di impiego, per le figure in uscita, saranno molteplici e avranno il ruolo di facilitatore e progettista di innovazione responsabile, dall’imprenditoria nel campo della sostenibilità e dell’innovazione sociale alla consulenza, fino all’impiego dipendente presso realtà pubbliche e private.

Master Executive in design creatività e pratiche sociali

Maggiori informazioni: https://polidesign.net/pratichesociali