In ufficio come a cielo aperto

Zumtobel illumina il MolGroup IES Milano con un sistema naturale

Ci sono posti di lavoro che, al solo pensiero, fanno venire il mal di testa e poi ci sono luoghi che sono davvero a misura di chi, in quegli spazi, passa gran parte della sua giornata. Spazi confortevoli, scrivanie ben illuminate, uffici che sembrano dei salotti, zone relax, pareti verdi che ti fanno sentire a casa.

È il caso degli uffici commerciali di Italiana Energia e Servizi Spa, a Milano. IES dal 2007 è capogruppo alla guida delle quattro società di Mol Group Italy, gruppo integrato e internazionale che lavora nell’ambito degli idrocarburi.

Il perfetto equilibrio creato all’interno della struttura è dovuto anche a Zumtobel, che ha ricreato un’illuminazione ideale per raggiungere l’obbiettivo del cliente: un ambiente il più possibile naturale.

La natura, appunto, è la grande protagonista degli spazi. Nati da un’invenzione dell’architetto statunitense Stanley Hart White nel 1937 i green wall, definiti anche ‘living wall’ o ‘botanical bricks’, sono delle pareti composte integralmente da piante. Dei veri e propri muri verdi, giardini verticali, che ricoprono le pareti esterne del corridoio di distribuzione che corre attorno al corpo centrale e si affaccia sugli uffici.

Nel caso degli uffici IES, tutto il corridoio di distribuzione è accompagnato da pareti di licheni stabilizzati. L’effetto è ovviamente di grandissimo impatto, sia per la colorazione degli organismi in questione, un verde molto vivo, sia per le proprietà che garantiscono all’ambiente. Si tratta di piante perpetue e immutabili, che non hanno bisogno di manutenzione e che hanno delle straordinarie caratteristiche, fantastiche per l’ambiente lavorativo: garantiscono il giusto tasso di umidità ambientale, hanno un effetto depurante sull’aria, proteggono dagli sbalzi termici e sono degli isolanti naturali anche e soprattutto per le onde sonore.

In questo particolare ambiente era ovviamente fondamentale la scelta di una luce che fosse adeguata, non invasiva e non nociva. Zumtobel, dopo accurati studi, ha puntato su uno dei propri prodotti di punta. Si tratta di Linetik, una piantana LED che ha la caratteristica di dare il massimo comfort con il minimo ingombro.

Il design è infatti fortemente espressivo ed essenziale: la piantana ha una sezione di 25 mm x 25 mm, è stata scelta la colorazione bianca ed è stata utilizzata negli uffici. Linetik è il risultato degli studi che hanno come obiettivo quello di avere una luce adatta ad ogni tipo di lavoro, senza spreco di risorse. Negli uffici IES le piantane Linetik sono dotate, oltre ai normali pulsanti, di sensori di presenza e di luminosità.

Il flusso luminoso ha una performance straordinaria, con un flusso di circa 6.000 lm. La particolarità è che la luce è direzionata con un’innovativa ottica a micro-riflettori: l’abbagliamento è ridotto (UGR < 16), la luminanza di 2.000 cd/m², la luce è distribuita in parte in forma diretta e in parte indiretta entrambe regolabili separatamente. In particolare vi è un’emissione indiretta del 74 percento con fascio allargato sul soffitto e l’efficienza va da 106 a 111 lm/W. La piantana permette una grande duttilità: è facilmente spostabile e inoltre in senso longitudinale la luce è direzionata sul piano di lavoro in senso asimmetrico, la distribuzione è dunque perfetta anche per le scrivanie doppie.

Nella struttura di IES di via Montefeltro, nella quale le pareti di vetro danno all’ambiente grande luminosità sono stati utilizzati altri due prodotti Zumtobel. Innanzitutto i riflettori Panos Infinity Wallwasher, in grado di illuminare pareti verticali con grande omogeneità e uniformità, ottimi dunque anche per i green wall. Si tratta di apparecchi LED con cambio dinamico della temperatura di colore e flusso luminoso costante: i riflettori, asimmetrici, sono dotati di una moderna tecnologia di lenti che garantiscono efficienza cromatica e una resa > 90. Negli uffici IES sono stati installati nei corridoi: questo prodotto di Zumtobel ha un vasto assortimento di forme e misure.

Per le sale riunioni, invece, la scelta è caduta su Ondaria, un apparecchio LED per illuminazione estensiva (da incasso o sospesa, negli uffici IES è stata scelta la seconda versione) il cui concept è perfettamente ispirato alla natura, quindi ideale per la struttura in questione: una luce morbida che deriva da una sorgente estesa. Geometrie semplici e purezza dei profili, un corpo illuminante di spessore ridotto. Inoltre la luce estesa e diffusa migliora il senso di benessere. Ondaria II LED LRO è dotata di un rifrattore a microprismi per la retroilluminazione omogenea, la temperatura di colore varia da 4.000 K a 3.000 K e in generale conferisce alla sala riunione un ambiente più grande e spazioso.


Foto: Jurgen Eheim
Fonte articolo: www.lightlive.com