Di che cosa s’è parlato a INDEX 2019

Interior design per benessere, produttività e profitto

INDEX e i sei eventi in co-location The Hotel Show, The Leisure Show, INDEX Home, Workspace, Surface Design ME e FIM, si sono uniti nella Middle East Design and Hospitality Week 2019 dal 17 al 19 settembre 2019 al Dubai World Trade Center.

Nel programma dell’evento, un ruolo importante, è stato occupato dai design talks che hanno offerto una fantastica opportunità per condividere approfondimenti e discussioni su tutto ciò che riguarda l’interior design con le principali menti creative.

Design Talks at Index

Il tuo ambiente lavorativo contribuisce alla produttività e al benessere del tuo team? Aiuta a generare profitto per la tua azienda? Un recente studio di YouGov, una società internazionale di ricerche di mercato e analisi dei dati ha scoperto che otto persone su 10 trascorrere quasi 22 ore, 80%, in spazi interni ogni giorno. Nello stesso sondaggio, il ’63 % degli intervistati hanno notato l’impatto positivo della luce del giorno sulla produttività.

L’innovazione e la tecnologia rendono sempre più conveniente rimanere in casa per lavoro e tempo libero, è quindi fondamentale pensare a come gli spazi in cui trascorriamo la maggior parte del nostro tempo possano contribuire al benessere fisico e mentale, alla produttività e alla redditività.

Sujit Sukumaran, CEO di Optimus Management Consultants dice: “Dobbiamo progettare spazi e come, in cucina, si progetta un piatto: non troppo caro, gustoso per il palato e accattivante per gli occhi. Il design competente è il luogo in cui la bellezza incontra la funzionalità”.

Gensler, azienda di Design con sede a San Francisco, effettua regolari analisi sui posto di lavoro negli Stati Uniti e nel Regno Unito per determinare come l’ambiente fisico possa incoraggiare i dipendenti e migliorare la loro esperienza lavorativa. Questi studi hanno rivelato che l’interno di un’azienda può influire notevolmente su come ci si sente riguardo al proprio lavoro.

Discutendo dell’impatto dell’illuminazione, del colore, della disposizione e dell’arredamento sulle prestazioni del personale negli uffici, condivide Sukumaran: “Una banca locale aveva un alto tasso di dimissioni nel call-center su uno dei piani dell’edificio, mentre le dinamiche dell’ala prioritaria della stessa banca al piano superiore erano drasticamente diverse. Stesso prodotto ma clientela diversa, interni ed ergonomia differenti. Il piano inferiore aveva dipendenti che si ammalavano troppo spesso, manifestando insoddisfazione e stress. Con una ricostruzione minima e rielaborando il layout dell’ufficio, modificando lo schema di illuminazione, i colori e aggiungendo piante da interno abbiamo creato un’area più ariosa . In seguito il team del piano ha incrementato quattro volte i profitti normali, mantenendo la maggior parte del personale per i successivi quattro trimestri ”.

Un importante aspetto che è stato affrontato in più conferenze è stato l’utilizzo del colore e dei trend del momento.

Paul Bishop, proprietario, Bishop Design, ha condiviso preziose informazioni nel suo intervento: Gestire e soddisfare le aspettative dei clienti in evoluzione: Dal design degli interni al marchio, dalla creazione di concetti e oltre. Afferma: “Il colore ha la capacità di definire veramente la personalità dello spazio. Un potente elemento di design, cura le emozioni, gli umori e le interazioni delle persone più di ogni altra sfaccettatura di un interno. L’elemento è diventato anche un grande punto di discussione nella regione di recente, quando architetti e designer diventano più consapevoli e audaci nelle loro applicazioni ”.

Quando si incorporano le ultime tendenze nel design degli interni, specialmente negli spazi commerciali, Paul Bishop raccomanda vivamente di considerarne la longevità: “Se al momento è estremamente di moda, dimenticalo. Se decidiamo di integrare colori o trend del momento, dovremmo farlo in piccole applicazioni. Si può essere attuali e alla moda ma bisogna allontanarsi dal creazione di un’entità che, nel giro di pochi anni, sembreranno già vecchi”.

“La mancanza di comprensione della funzionalità e la sua compromissione in favore di un disign fantasioso ostacola le prestazioni in uno spazio”, spiega Sujit Sukumaran. “Ad esempio, l’inserimento di piante in un muro per creare un effetto giardino pensile e non prendersi cura dell’acqua o del corretto invasamento diventa molto più controproducente che mantenere un muro semplice”

Con una conoscenza approfondita e la giusta competenza, è possibile utilizzare l’interior design per rendere gli spazi commerciali e gli uffici un luogo salubre, produttivo, invitante per personale e clienti, oltre a favorire i profitti.