CoeLux: cielo, sole e benessere per gli spazi privi di finestre

L’illuminazione, sempre fondamentale nella creazione di ambienti confortevoli, diventa elemento di problematicità ogni qualvolta l’architetto si trova a progettare uno spazio chiuso, senza finestre o altre aperture verso l’esterno. La luce naturale crea benessere all’essere umano, per natura predisposto alla vita all’esterno ma sempre più limitato dalle mura delle abitazioni e dei posti di lavoro.

Nei casi di progetti in cui la luce naturale non sia accessibile, la soluzione è CoeLux® con i suoi sistemi high-tech, in grado di ricreare l’esperienza naturale del sole e del cielo negli spazi indoor.

L’obiettivo di CoeLux è di offrire una sensazione di benessere su un livello essenziale, a casa come in ufficio, in un negozio, museo, ospedale, aeroplano o metropolitana. In uno spazio piccolo come un ascensore o grande come un aeroporto, i sistemi CoeLux aumentano la qualità dello spazio, la produttività e il senso di benessere.

CoeLux è il risultato di un progetto di ricerca scientifica guidato dal Professor Paolo Di Trapani, fisico del dipartimento di Scienza e Alta Tecnologia all’Università Insubria di Como e fondatore e CEO dell’azienda, condotto insieme ad un team interdisciplinare di ricercatori nel campo della fisica ottica, chimica, scienze dei materiali, architettura e design.

Il sistema CoeLux funziona grazie alla combinazione di tre elementi fondamentali: una tecnologia high-tech a LED, sistemi ottici e nano-particelle.

L’offerta è attualmente declinata in varie tipologie di sistemi (CoeLux HE, CoeLux LS, CoeLux ST, CoeLux HT 25) che si differenziano per le dimensioni, il tipo di cornici e soprattutto per il fascio di luce (inclinato o zenitale) e, conseguentemente, per l’applicazione in diversi contesti architettonici.